• Che paradosso, il Controllo Qualità!

    1. Istituire il Tavolo per il Miglioramento.
    2. Analizzare regolarmente le difettosità ricercando le cause, che sono facilmente riconducibili a persone, macchinari, procedure, materiali o a terzi.
    3. Coinvolgere tutti i reparti nella sfida “Mandiamo in ferie il Controllo Qualità”: nessun difetto da intercettare.
    1. Ignorare l’effetto psicologico “Tanto c’è la Qualità”.
    2. Aumentare automaticamente il personale al Controllo Qualità quando il livello di difettosità si alza.
    3. Accettare l’idea che sbagliare è umano: sì è umano, ma se ci si impegna a non sbagliare è meglio!
    Continua a Leggere...
  • Sai cos’è l’azienda colino?

    1. Fermarsi e mettere sotto la lente di ingrandimento tutte le attività aziendali.
    2. Attivare un supporto esterno: chi è immerso in azienda 365 giorni l’anno da sempre, generalmente guarda, ma non vede.
    3. Pianificare un’attività di analisi partendo da (a titolo di esempio): costi di produzione, in particolare costo dei resi e delle rilavorazioni, redditività di ciascun cliente, reclami.
    1. Utilizzare unicamente il fatturato come indicatore di risultato e non ricercare i costi occulti.
    2. Pensare che il tempo dedicato all’analisi sia tempo perso.
    3. Rinunciare ad investire su nuove competenze gestionali: tutto evolve, anche le conoscenze.
    Continua a Leggere...